SanitÓ: assessore Puglia, per uso cyberknife non c'era carta servizi (3)

 

(Adnkronos Salute) - Secondo l'assessore Gentile, "prima di invocare la malasanitÓ certi medici dovrebbero ricordare il contenuto del giuramento etico e morale alla base della professione. Non era infatti il caso di consigliare alla signora di rivolgersi altrove?", ha continuato a chiedersi.

Sui motivi per i quali la Puglia non abbia macchinari pubblici di quel tipo attivi, Gentile ha ricordato che "era nelle pre intese con la Cbh, azienda accreditata con il Servizio sanitario, che la macchina dovesse essere installata. Ma - ha precisato - sono arrivate richieste di rinvio per l'operativitÓ dell'ospedale 'Mater Dei' che la Giunta ha accolto su richiesta della stessa Cbh. Inoltre, sappiamo che in Puglia la radioterapia si pratica eccome: con altre macchine di altro tipo. Radioterapie con acceleratori lineari ci sono a Brindisi e a San Giovanni Rotondo e in questi ultimi 4 anni stiamo assistendo a un calo di pazienti che scelgono il cyberknife, a vantaggio ad esempio dell'adroterapia che si pratica solo a Pavia".

"Abbiamo vissuto ore terribili - ha concluso - e amare. Abbiamo voluto chiarire per dimostrare che la pubblica amministrazione non Ŕ un orco cattivo che non consente a giovani donne malate di curarsi". Infine l'assessore ha promesso che fornirÓ aggiornamenti sui lavori della commissione nominata ieri.

 


Torna alle notizie di sanita / puglia