Puglia: 40 anni di Nefrologia a universitÓ Bari, convegno su sfide settore

 

Bari, 10 dic. (Adnkronos Salute) - Nefrologi e ricercatori si sono incontrati oggi a Bari per discutere su 'Le sfide della nefrologia nel terzo millennio. Tra tecnologia, evidenze cliniche e sostenibilitÓ della terapia personalizzata', in occasione della celebrazione dei 40 anni della Scuola di specializzazione in nefrologia dell'universitÓ degli Studi 'Aldo Moro' di Bari. Durante l'evento sono state ilustrate nuove prospettive di diagnosi e trattamento sostitutivo che migliorano l'aspettativa di vita dei pazienti.

"A fronte del progressivo incremento dei pazienti che accedono al trattamento dialitico con un conseguente incremento della spesa sanitaria e del costo sociale per il nostro Paese (costo stimato in circa il 3% sul totale della spesa sanitaria), Ŕ indispensabile una sinergia tra ricerca universitaria e imprese biomediche per rendere disponibili innovazioni e nuove tecnologie", sostiene Loreto Gesualdo, direttore della Scuola di specializzazione. "Grazie alla presenza di un attrezzatissimo Laboratorio biomedico e di un Laboratorio dedicato alla immunoistopatologia - sottolinea il docente - gli studenti possono seguire" a Bari "l'iter diagnostico completo. La produzione scientifica, sia in termini quantitativi che qualitativi, Ŕ pubblicata sulle pi¨ importanti riviste scientifiche internazionali".

Secondo Mariella Scagliusi, consigliere nazionale dell'Associazione italiana pazienti emodializzati (Aned), "lo sviluppo della tecnologia in campo dialitico ha permesso a migliaia di malati nefropatici nel mondo di continuare a vivere. Le tutele sociali, il diritto all'informazione costante e alla partecipazione alla cura, il dovere per i malati di prendersi cura in prima persona della propria malattia e di adattare la vita alla dialisi e non viceversa - ricorda - sono stati e sono i temi su cui Aned si batte e cerca di portare avanti con forza e determinazione".

 


Torna alle notizie di sanita / puglia