Salute: studio Gb, farmaci salvacuore andrebbero prescritti a pi¨ over 75

Meno probabilitÓ di ricevere prescrizione, ricerca su impatto di sesso e etÓ su cure 

Milano, 12 lug. (Adnkronos Salute) - (EMBARGO ALLE 01.00 DI DOMANI) - Molti pi¨ anziani dovrebbero beneficiare dei farmaci per prevenire le malattie cardiovascolari e invece oggi sono largamente ignorati dalle attuali linee guida scientifiche. A denunciare il gap un team di scienziati britannici, che spiega: i farmaci per abbassare la pressione sanguigna (antipertensivi) e quelli per i livelli di colesterolo (le statine) sono sicuri ed efficaci, ma ancora le linee guida per la prevenzione delle malattie del cuore si concentrano solo sulla fascia d'etÓ 40-74 anni.

Secondo gli esperti - ricercatori delle universitÓ di Birmingham e Oxford - queste medicine andrebbero prescritte a pi¨ pazienti di 75 anni e oltre, per aiutarli ad abbassare il loro rischio, ed Ŕ questa le tesi che sostengono in uno studio pubblicato sul British Medical Journal. La popolazione invecchia, sottolineano, e un maggior uso di questi farmaci potrebbe ridurre la disabilitÓ e prolungare l'aspettativa di vita in salute. L'impatto sarebbe ampio, visto che le malattie cardiovascolari, dall'ictus all'infarto, sono la principale causa di morte in Gran Bretagna come in tutto il mondo. Il team di ricercatori ha studiato oltre 36 mila pazienti over 40 assistiti in 19 studi di medici di medicina generale del West Midlands per stabilire se l'etÓ e il sesso influiscono sulle prescrizioni di antipertensivi e statine. Nessuno di questi pazienti aveva una storia di malattie cardiovascolari alle spalle all'inizio dello studio.

I risultati mostrano che le probabilitÓ di utilizzo di farmaci antipertensivi aumentano ogni volta che l'etÓ sale di cinque anni, ma cominciano a scendere dopo gli 85 anni. Fra i pazienti over 75 si concentra il maggior uso generale (56%) e le donne hanno pi¨ probabilitÓ di assumere un antipertensivo rispetto agli uomini. La probabilitÓ di usare statine invece decresce dopo i 75 anni, anche se il 23% di tutti i pazienti over 75 le stava assumendo. Il picco di utilizzo si concentra fra i 70 e i 74 anni. E le donne di etÓ compresa tra 65-69 e 75-79 anni hanno il 5% di probabilitÓ in pi¨ di ricevere una prescrizione rispetto agli uomini, e per quanto riguarda l'universo maschile le maggiori probabilitÓ ce le hanno gli under 60.

 


Torna alle notizie di medicina / geriatria